ALESSANDRO FABBRIS

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Procedimenti

 

I lavori delle serie Procedimenti sono nati da scansioni di procedimenti pittorici realizzati direttamente sopra lo scanner attivo e da scansioni di diverse luci realizzate tutte con lo scanner piano a coperchio aperto, in modo tale da catturare anche le leggere variazioni relative alla luce ambiente. Le immagini sono successivamente state post prodotte virando temperature colore e applicando mascherature e calibrazioni colore.

Il titolo della serie, che prosegue quello della serie precedente, Procedimenti meccanici, allude come nella serie precedente ad un ciclo di lezioni tenute da Fussli presso la Royal Academy sulla relazione tra la pittura e i nuovi procedimenti fotosensibili di una fotografia all’epoca proprio ancora agli albori. Le riflessioni nate attorno allo sviluppo della fotografia contemporanea in relazione agli studi sulla pittura mi hanno portato a sviluppare questa serie che vuole stare in bilico tra fotografia e pittura, in modo da apparire al limite della fotografia e dell’astrazione. Inoltre in questa serie focalizzando i titoli solo sulla parola procedimenti vuole mettere in luce la processualità dell’atto creativo, tra un procedimento meccanico/digitale e un procedimenti gestuale più propriamente pittorico.